Translate

Buffer Me

domenica 30 marzo 2014

DR. LONG WHO? (PT1/2)

Dr. Crawford Long's picture
Dr. Crawford Long
Il 30 marzo del 1842 il dottor Crawford Long diventa il primo a usare l'etere come anestetico in un intervento chirurgico. Il medico, uno statunitense, descrive cinque delle operazioni in cui ha impiegato il composto per non far sentire dolore ai malati. Il Dr. Long mostra le testimonianze scritte di persone che ha operato e prova così il suo primato nell'uso dell'etere in chirurgia e l'efficacia del composto come anestetico. Il resoconto del dottore è pubblicato nel numero del dicembre 1849 del "Southern Medical and Surgical Journal". 



("Dr. Long Who?" PT2 è qui)

 (Summary in Eng?ish at the end of the post)


Il post si apre con un suono imprecisato, un misto tra un latrato di un cane asmatico che sta fumando il sigaro più grande del mondo mentre canta il pezzo più sguaiato mai scritto dagli Snipknot e lo squittio di un roditore qualsiasi affetto dal più clamoroso caso di adenoidi giganti mai riscontrate in un mammifero dai tempi dell'estinzione dei dinosauri.

sciencemug- Pip... ahahahahahahaha... Pi... ahahaehehehahahaihahaheeeeehahaha... Pips... ahaheh... PiiiiiiiPs! Aahahahhhahahahaheheheheheeeeeeheheh... Maledetto idiota... Ahahaehehehahahaihahaheeeeehahahaeeeeeeeeeeeehhh - colpo di tosse - ti avevo detto di aprire la pagina di Wikipedia sugli aspiratori industriali prima di aprire quelle sull'etere e il protossido di azoto... Ehehehehehehahahahahhahahahaaaahahhahaha... 
PiPs- Uhuhuhihihihihihihihuhuhuhuhuhuhuhuhehehehehahahahahah... Scusa boss... Ehehehehehehehehehe... Ma... Eheheheheahahahah... La pagina di Wikipedia sugli... Ahahah... Aspiratori... Ihihihihih... Non c'è... Eheheheheheheheheheheheheh... C'è solo quella sui ventilatori... uhuhuhuhuhuhuhuhuhahahhahah... 
SM- E allora... Ahhahahahahahahahahah... Apri quella... Eheheheheeeeehahhaha... Razza di versione virtuale e parodistica... Eheheheahaha... Del vaso di una Pandora che è caduta da piccola da un seggiolone molto alto... Eheheheahahaaaaaheheheeheheh... 
PiPs apre la pagina e dopo qualche momento il latrato-misto-rantolodicanide-misto-rattopreestinzionedimassa si affievolisce per poi finire con due pesanti sbuffi e molti colpi di tosse. 
SM- PiPs se fossi vivo e oltre alle ascelle e il pollice opponibile avessi un collo ti strozzerei fino alla morte!
P- Scusa boss... 
SM tossice ancora 
P- Boss? 
SM- Che c'è?!
P- Cos'è il collo?
SM- Ah santa Wiki, quanta quanta pazienza... Nei primi anni '40 del 1800 il Dottor Crawford Long è un medico di campagna che vive e lavora a Jefferson, un paesino in Georgia, nel sud di quegli Stati Uniti in cui la schiavitù è ancora legale e che di lì a qualche lustro soffriranno i disastri della Guerra di Secessione. 
P- Tra il dicembre del 1841 e il gennaio del 1842, i giovini di Jefferson si divertono sniffando C&C, un potente miscuglio di colla e cocaina tagliata con zampone e lenticchie... 
M- PiPs ma che dici? Lo sanno tutti che la cocaina si taglia col musetto... E comunque i giovini della Georgia non sniffano colla e cocca, ma inalano protossido di azoto, il famoso gas esilerante. 
P- E così i giovini vanno di notte dal loro pusher per avere il gas. 
SM- E così i givini vanno di notte dal loro medico, per avere il gas. Ma Doc. Long risponde loro di non possedere gli strumenti per preparare e conservare il gas... 
P- E quindi succede che i giovini in crisi d'astinenza da risate per vendetta lo assalgono e lo torturano facendogli sentire pezzi dello Skrillex dell'epoca per sei giorni e
cinque terribili notti di seguito finché arriva la Luna piena e tutti si trasformano in lupi mannari e vengono uccisi dalla banda di Cappuccetto Rosso di cui fanno parte anche i Tre Porcellini e la terribile Cenerentola che ammazza tutti i suoi fidanzati costringendoli ad annusare una delle sue scarpe - a proposito di gas - e Cowboy Bebop che spara cartucce fatte con l'argento staccato dalla natica destra di Silver Serfer... 
SM- No PiPs, no no no no no no no! Razza di riga sbavata e mal scritta di xhtml! E quindi succede che Crawford dice che non ha il protossido di azoto, aka N2O, ma che ha però l'etere dietilico, aka etere. 
P- Quindi un altro gas da sballo. 
by sciencemug
by sciencemug
SM- Nope. L'etere è un liquido volatile, una "medicine [non tossica che produce] exhilarating effects [come l'N2O]" (Long, 1849) e che lo stesso Doc. Long inala regolarmente versandola su un fazzoletto per poi sballarsi respirando col suddetto fazzoletto ben piazzato davanti a naso e bocca. 
P- Quindi l'etere prende piede? 
SM- Yup, a Jefferson e in tutta la Georgia, grazie al più potente dei social-media della storia. 
P- Il tam-tam? 
SM- Il passa parola. 
P- Ok, quindi tutti esilerati e felici con l'etere negli States del sud del XIX secolo. Scusa boss, ma perché stiamo qui a parlarne? 
SM- Perché, cara Cornucopia di flatulenze mentali, il buon Crawford è un medico, un uomo di scienza, e quindi ha una mente allenata e si accorge di una cosa potenzialemente utile. 
P- Che soffiarti il naso con un fazzoletto intriso di etere non guarisce dal raffreddore ma comunque ti fa ghignare per il suono da tromba rotta che fai? 
SM- No PiPs, il medico della Georgia si accorge che lui e gli altri 'giovini inalatori', quando sono sotto l'effetto dell'etere, possono prendere colpi o cadere procurandosi botte senza però sentire alcun dolore.
P- Insomma Doc. L. si accorge che l'etere è un anestetico.
SM- Esatto. 
P- Quindi? 
SM- Quindi decide di fare un esperimento, operare una persona dopo averle fatto inalare etere e provare così sul campo la capacità anestetica della sostanza.
P- Uhm, e chi è il paziente 0?
SM- Il suo nome è Mr. James M. Venable, un abituale consumatore di etere a scopo ricreativo. Mr. Venable vive a circa tre chilometri da Jefferson e da tempo vuole togliersi due "tumors" (Long, 1849) dal collo, ma non lo fa per paura del dolore.
P- Eh, beh, chi può dargli torto.
SM- Nessuno, appunto. Così il dottor Long dice a Venable che potrebbe essere tagliuzzato senza provare alcun dolore se inalasse etere prima e durante l'intervento.
P- E il buon James Venable accetta.
SM- Sì, accetta di provare con il tumor numero uno. Così, il 30 marzo 1842, il Sig. James sniffa l'etere dal solito fazzoletto, e continua a sniffarlo per tutto il tempo in cui Doc. L. va di bisturi sul suo collo.
P- E?
SM- E James non sente assolutamente nulla. Nessun dolore, tanto che non crede di essere stato operato finché Doc. Long non gli fa vedere la massa estratta.
P- Fantastico. E il secondo tumor?
SM- Il secondo tumor è tolto dal collo di un 'eterizzato' Mr. Venable tre mesi dopo, il 6 giugno 1842.
P- Stessa procedura, stessi risultati?
SM- Più o meno. L'unica differenza è che il caro James riferisce di aver sentito un leggerissimo, quasi impercettibile dolore, alla fine dell'operazione. Questo perché Venable respira l'etere solo prima dell'intervento, e non durante, e l'operazione dura più della prima, visto che la massa da rimuovere si trova più in profondità nel suo collo.
P- E immagino che, sentito il resoconto di Mr V., il dottor Long decida che i pazienti debbano sempre sniffarsi l'etere per tutto il tempo che stanno sotto i suoi ferri.
SM- Esatto PiPs. E, proprio seguendo questa regola, nel luglio del 1842 Long fa il suo terzo intervento-esperimento. Long opera un ragazzino, uno schiavo al quale amputa un dito infetto del piede. Anche in questo caso l'etere si rivela un formidabile anestetico e il ragazzo non sente alcun male.
P- Beh, boss, incredibile storia, davvero. Scommetto che poi vivono tutti felici e contenti e Doc. Long diventa subito famoso e si sposa con un'attrice maggiorata che poi lo lascia per un giocatore di pinnacolo molto più giovane di lui e allora Doc. L. inala etere per 75 mesi di fila a intervalli regolari di trediciminutiequattrosecondi e poi va in clinica di riabilitazione e poi diventa un predicatore ambulante che tuona contro gli eccessi delle risate in pubblico...
SM- PiPs secondo me tu hai bisogno di un periodo di riposo in una chat abbandonata e buia, e possibilmente imbottita. Comunque le cose, dopo i primi interventi-esperimenti, non vanno come hai detto tu.
P- Peccato, sarebbe stato un buon soggetto per un film... Comunque, come vanno le cose, allora, e soprattutto perché l'articolo che stiamo raccontando è pubblicato solo nel 1849 visto che gli esperimenti del buon Doc. L. hanno successo nel 1842?
SM- Perché le cose vanno così... continua (la prossima volta, sull'altopiano del Carso o alla fiera del fegato alla veneziana di Fiesso d'Artico. E comunque dopo la pubblicità)

by sciencemug
by sciencemug

 
Summary in Eng?ish
of
THE MESMERIZING STORY OF DR. LONG (PT1)

(PT2 is here)


Ooooooh look who's here look who's here! The English speaking/writing/thinking visitor! Welcome pal, welcome to the Today's Post. Nope, it's not a new crappy tv show broadcast in me* (*sciencemug, the crappy blog you're reading) and dealing with mail delivery in the UK and the pathetic story behind the wicked mind who created the US postmen&women's uniforms (at least the summer ones you see in the movies). Nope, this is the 'Today's Post' 'cause it is posted today - and after this sentece the page witnesses a burst of bugle calls&fireworks writing "Monsieur de La Palice'd be proud of ya dude!" on a clean dark sky in a frame of white doves lit up by a gigantic full moon - and today's the 30th of March, hence Today's Post tells you the story of something happened in this very day a while ago - did you count how many times the word 'day' appears in these few lines? Probably a world record has been broken right here, right now, hurray! -.

Anyway, let's start to tell.

March 30, 1842. In Jefferson, Georgia (US) Doctor Crawford Long becomes the first person (and MD) to use ether as an anesthetic in surgery relieving humankind from the dreadful pain of operations (poor masochists, they still have to recover from the shock and still use Dr. Long's pictures as dartboards).

This is the story of how it went.

It's a dull night in winter time, end of 1841 beginning of 1842. Doc L. is minding his own business, you know, he's by the fireplace, quietly swinging on his comfortable rocking chair, having a ball by inhaling ether from a towel and enjoying its exhilarating effect like any country doctor in the late XIXth century does.
Suddenly there's a knock at the door. Doc is like 'geeesshehsh, whosh the hellssssh is wasting my exhilaration-sessionschhhh?'
To make a long story short, behind Long's door there's a group of youngsters craving for nitrous oxide gas, 'cause they use that for fun and who better than their doctor can be a honest provider of an intoxicating gas?
But Doc says "[so sorry ehehehehe guys, I've] no apparatus for preparing or preserving the gas, but [hell] I [have] a medicine ([...] ether) which [...] produce[s] equally exhilarating effects; [...] I [takesh] it myself, and [it'shsh] as safe as the nitrous oxide gas."(Long, 1849).
So the guys thanks the good doctor and start tripping with the ether and soon the habit spreads from Jefferson throughout Georgia.
After some time Long notices that, while UI, he and his ether-mates can suffer falls and blows without feeling any pain whatsoever.
He then ruminates for a while on the whole 'ether-injuries-no-pain-matter' and finally decides that it'd be a wise doctor-thing "to make an experiment in etherization" (Long, 1849).
So he calls one of his patients, Mr James M. Venable, an ether enthusiast consumer/villager with two "tumors" (Long, 1849) on his neck which he surely wants off. But Mr Venable's continuosly postponing the operation 'cause he's wetting his pants (who can blame him for that) at the idea of all the suffering he'd get form going under Dr. Long's knife.
So doc L. tells Venable that if he (he the patient, not he the doctor, although, as a roule, if the doctor inhales enough ether during the surgery there's a sensible possibility that the patient feels nothing 'cos the doc's so high that he, the doctor not the patient, keeps cutting an imaginary steak rather then the patient... got it? If yes, wel, congrats! You deserve all my respect and 93.8kg of some cheese of your choice) gets some ether before and during the surgery there's a "probability that the operations [may] be performed without pain" (Long, 1849) (for Mr. Venable, the patient, not for Dr. Long, which, being a medical doctor, is by definition a superhumanbeingmadeofsteelandgoldinvulnerableandadamantwolverineandtheothersuperheroescankissmyasepticass).
Aaaand (now I'll write very very fast so try to read veery very fast to catch up) Mr. Venable says something like 'ok doc, dope me with ether and cut my neck, but let's start with only one tumor, ok? Just to see what happens', aand Dr. Long operates while Mr. V. breathes through a towel impregnated with the colorless volatile liquid also known as organic compound ether, aaand the thing goes so smoothly that Mr. Venable doesn't feel the slightest pain, aaand he's so not felt any pain that Doc L. has to show him the extracted tumor to make him believe that he's really been operated (woah, pretty fast eh? Still here? Good, you're a skilled quick reader but sorry I ran out of cheese... Some tofu? No eh? Hell, nobody wants the damn thing...)

After the first succes in the use of ether as anesthetic, between 1842 and 1845, Crawford Long MD from Jefferson, Georgia, US, performs other pain-free surgeries on etherized persons. Doc rids Mr. Venable of his second tumor, cuts a rotting toe from a young boy, a slave, then rips off three tumors from a woman, Mary Vinson, then amputates two fingers of another slave, boy's name Isam. These last two cases are of capital importance, because Doc. L. plans them to show, in a scientifcally solid way, "that anesthesia [ie lack of pain during the surgery] [is] produced by the ether, and [is] not the effect of the imagination, or owing to any peculiar insusceptibility to pain in the persons experimented on." (Long, 1849).
To do that Dr. Long goes with two surgeries on Mrs Vinson and two on boy Isam... continues (on the dark side of the Moon or on the bright center of Turkmenistan)



ARTICOLO RACCONTATO NEL POST/THE PAPER THIS POST IS BASED ON
-  Long, C. (1849). An account of the first use of Sulphuric Ether by Inhalation as an Anaesthetic in Surgical Operations. Southern Medical and Surgical Journal, Vol.5-No.12


NB
Questo blog non approva l'uso di etere e protossido di azoto a scopo ricreativo. In effetti non approva l'uso di 'sostanze' di qualsiasi tipo. Tranne le ciambelle.

This blog does not endorse/encourage the recreational use of ether and N2O. Actually, this blog does not approve the use of any 'substance'. With the sole exception of donuts.